Giordania 2019


Viviamo un momento della storia del mondo in cui culture e religioni sono in rapporto difficile e stimolante come non mai. Approfondire le radici dell’umanesimo euro-occidentale e mediorientale appare sempre più importante per una convivenza sociale dal volto realmente umano. Anche a questo scopo risulta assai proficuo affrontare tutto ciò viaggiando nella Giordania multiculturale antica, alla ricerca di contenuti, valori, prospettive etiche ed estetiche che facciano guardare alla contemporaneità con una consapevolezza adeguata alle sfide culturali di oggi. Non sarà un viaggio per “addetti ai lavori”: nello spirito di curiosità culturale ad ampio spettro dei precedenti viaggi absi, chiunque desideri fare un’esperienza che possa allargare il cuore e la mente in termini di umanità, troverà in questo percorso una bella e buona occasione…

Responsabili culturali del viaggio: Ernesto Borghi – Stefano Zuffi

1° giorno: Italia – Amman
Ritrovo all’aeroporto della Malpensa (h. 5:30) e partenza per Amman (voli dall’Italia alla Giordania: Milano Malpensa/Vienna – OS518 – 7.05/8.35; Vienna/Amman – OS853 -10.20/13.55). Arrivo, disbrigo delle formalità burocratiche aeroportuali e trasferimento in albergo. Se il tempo a disposizione lo consentirà, primo tour panoramico della città di Amman. Sistemazione, cena e pernottamento.

2° giorno: Amman – Jerash – Ailoun – Amman
Dopo la prima colazione, tour della città di Amman, visitando la cittadella romana conservata nel centro storico. Pranzo e proseguimento per il nord, per la visita al magnifico sito archeologico di Jerash, di epoca romana, che sorge in mezzo alla città moderna: l’antica Gerasa, parte della Decapoli Romana, è direttamente citata nelle versioni evangeliche canoniche per l’episodio dell’indemoniato (cfr., per es., Mc 5,1-20). Al termine, visita al vicino castello musulmano di Ajloun, del XII sec. Rientro ad Amman per cena e pernottamento.

3° giorno: Esc. alle città della Decapoli: Gadara – Pella.
Dopo la prima colazione, lasciamo Amman e ci dirigiamo nuovamente verso nord, per esplorare i siti di Umm Qais e Pella. Umm Qais è l’antica Gadara, altra città romana della Decapoli citata nel vangelo secondo Matteo, in relazione sempre alla cacciata del demone Legione ad opera di Gesù di Nazareth. Visita agli scavi e proseguimento per Pella, terza città della Decapoli, il cui primo insediamento risale a undicimila anni fa, ma che fiorì soprattutto grazie alla conquista di Alessandro Magno, che le diede il nome della sua città natale. Al termine, rientro ad Amman, cena e pernottamento.

4° giorno: Al Maghats – Monte Nebo – Madaba – Makawir
Dopo la prima colazione, visita del sito archeologico di Al-Maghats (è uno dei due luoghi in cui Giovanni il Battezzatore fu battezzato e dove, il vangelo secondo Giovanni (cfr. 1,28; 3,26) colloca il primo incontro del Battezzatore con Gesù di Nazareth. Salita al Monte Nebo, che ricorda la prima vista sulla Terra Promessa da parte del Popolo di Israele e la morte e sepoltura di Mosè. Successiva visita alla cittadina di Madaba, dove si trova la chiesa ortodossa di San Giorgio, sul cui pavimento è rappresentata con un mosaico bizantino un’antica mappa della Terra Santa. Proseguendo verso est, visita a piedi al sito

di Macheronte, dove gli scavi del grande archeologo Michele Piccirillo hanno portato alla luce una fortezza erodiana che secondo Giuseppe Flavio fu il luogo della prigionia dello stesso Battezzatore. Arrivo in serata a Petra, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

5° giorno: Petra – Ain Musa
Dopo la colazione visita di Petra, città scavata dai Nabatei nella pietra rosa. Visita del Tesoro, del teatro romano, delle case tomba, del monastero bizantino. Pranzo nel sito. Prima di rientrare in albergo sosta alla Fonte di Mosè, dove la tradizione localizza la seconda battitura della roccia da parte di Mosè durante l’Esodo. Arrivo ad Amman. Cena e pernottamento.

6° giorno: Amman
Colazione. Completamento del tour panoramico di Amman, salendo alla Cittadella della biblica Rabbat Ammon e visitando l’anfiteatro romano. Visita a Qusayr Amrah. Partenza per Kan Zaman, caravanserraglio d’epoca ottomana il cui nome significa: “C’era una volta“. Pranzo e trasferimento in aeroporto per il rientro. Voli dalla Giordania all’Italia: Amman/Vienna (OS854 – 16.10/19.10); Vienna/Milano Malpensa (OS517 – 20.15/21.40).


Quota di partecipazione

Minimo 30 partecipanti paganti: euro 1.480 / Minimo 25 partecipanti paganti: euro 1.560 / Minimo 20 partecipanti paganti: euro 1.640 – Supplemento camera singola: euro 190
La quota di partecipazione comprende: 4 pernottamenti ad Amman (sabato, domenica, lunedì e mercoledì) presso Days Inn hotel – 1 pernottamento a Petra (martedì) presso Petra Old Village – trattamento di pensione completa dalla cena di sabato al pranzo di giovedì – voli come indicato, supplementi, tasse e bagaglio da stiva (max 23 kg) inclusi – trasporto in bus riservato per l’intero itinerario – guide culturali (E. Borghi – S. Zuffi) e guida locale parlante italiano per l’intero itinerario – visite e ingressi come da programma – tasse d’ingresso in Giordania – polizza di assistenza viaggio.
La quota di partecipazione non comprende: bevande – mance ad autista, guida locale e camerieri – assicurazione annullamento viaggio – altri eventuali extra sul posto.

Modalità di iscrizione: entro il 19 aprile 2019, presso mondi – storie – umanità – di celeber srl – via Boccaccio 4 – 20123 Milano – info@celeber.it – www.celeber.it – tel +390245373540

(ogni iscrizione va inviata in copia a: info@absi.ch).

La conferma definitiva dell’iscrizione (entro il 19.4.2019) va accompagnata dal versamento di un primo acconto pari a euro 300 per persona. Un secondo versamento di altri 200 euro per persona è richiesto entro il 14 giugno 2019. Il saldo delle quote è richiesto entro il 4 ottobre 2019. Coordinate bancarie per i bonifici delle quote: Banca Popolare di Sondrio – c/c intestato a Celeber srl – IBAN IT89O0569601600000018882X00 (il quinto carattere è una “o” maiuscola non uno “0”).

All’atto dell’iscrizione è necessario fornire tutti i dati di ogni partecipante (nome e cognome, indirizzo postale cartaceo, indirizzo elettronico, recapiti telefonici). In particolare, i nomi dei partecipanti devono essere esattamente gli stessi che sono indicati sul documento di identità, valido per l’espatrio, con cui gli stessi si presenteranno in aeroporto il giorno della partenza).

Questo viaggio può costituire occasione di aggiornamento/formazione continua per docenti impegnati nel sistema scolastico ticinese. A tale scopo, a seconda del proprio incarico di insegnamento, occorre rivolgersi ai responsabili di Sezione Scuole Comunali-UIM-UIMS per chiedere conferma di tale opportunità e, eventualmente anche un contributo economico per l’effettuazione del viaggio.

> programma (pdf)